Informativa Breve sui Cookies


Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione sul sito ilvillaggiodeipiccoli.it  si acconsente all’utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy.
Se non si acconsente all’utilizzo dei cookie presenti in questo sito, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non usare il sito ilvillaggiodeipiccoli.it.
I cookie utilizzati nel ns. sito tengono solo traccia delle visite, nessun dato personale viene memorizzato.

  • marzo 2013 489
  • marzo 2013 491
  • marzo 2013 496
1 2 3

Giochi e attività

  • Cesto dei tesori: è una proposta per i bambini che ancora non hanno scoperto il movimento, dai 6 ai 12 mesi circa. Su tappeti morbidi viene presentato ai bambini un cesto contenente un grande diversità di oggetti; tutti gli oggetti possono essere esplorati anche con la bocca.
  • Gioco euristico: è un’attività proposta ai bambini dai 12 ai 24 mesi circa, nella fase in cui, avendo da poco iniziato a camminare, sono curiosi di esplorare l’ambiente e gli oggetti intorno a loro. Consiste nel dare a un gruppo di bambini, per un periodo di tempo definito, in un ambiente limitato una grande quantità di oggetti e contenitori di diversa natura con i quali possono giocare liberamente e senza l'intervento dell'adulto. L'apprendimento euristico viene definito come un sistema educativo attraverso il quale il bambino può scoprire le cose da solo; una spontanea attività di esplorazione.
  • Travasi con farina/sabbia: questo tipo di attività interessa molto i bambini del nido perché risponde allo loro esigenza di scoperta. Le proposte sono molteplici sia per i materiali che vengono travasati che per gli strumenti utilizzati, e vengono differenziate a seconda delle capacità manuali dei bambini e della loro età (semplice travaso di spostamento con la mano da fare anche per terra, travaso da un contenitore all'altro di una catenella, travaso con la spugna per trasferire l'acqua da un contenitore all'altro, travasi con l'uso del cucchiaio o cucchiaino, per renderlo ancora più complicato, con fagioli, chicchi di caffe, riso etc, oppure con l'uso di piccoli mestolini.
  • Laboratorio con l'acqua: attività molto apprezzata dai bambini, grazie ad una bacinella e dei semplici attrezzi (imbuti-bottigliette di plastica forate, barattolini come quelli dello yogurt, spugnette) il bambino scopre, sperimenta e si diverte. Travasi con l'acqua e con l'uso di una piccola brocca aiutano il bambino per l'autonomia a tavola. Per diversificare il laboratorio si può aggiungere la schiuma.
  • Giochi di manipolazione: Una pasta da modellare preparata con farina, sale, acqua e colorante alimentare, per creare con le mani: palline, piccoli rotolini, la pappa per le bambole. Una proposta di gioco per affinare la manualità fine.
  • Incastri, puzzle sono sempre a disposizione dei bambini, la difficoltà del gioco sempre crescente è di stimolo al bambino e mantiene viva il suo interesse.
  • Gioco simbolico: Il gioco del “far finta di…”, in questo il gioco simbolico trova la sua massima espressione (la casetta, il trenino, gli animali, costruzioni ecc.)
  • La biblioteca del Villaggio: Dall’amore e dall’interesse che tutti i bambini mostrano verso i libri e la narrazione è nata oramai da alcuni anni questa idea di un progetto di avvicinamento alla lettura e al libro stesso, nel quale i bambini, muniti di una propria tessera personale, potranno “attingere” alla piccola biblioteca della scuola per portare a casa le storie e le immagini che più li hanno affascinati. Ogni lunedì verrà creato un piccolo angolo di lettura all’esterno della classe dove, in piccolo gruppo e per tutto il tempo che lo desiderano, i bambini potranno ascoltare nuove storie e scegliere con l’aiuto dell’insegnante un libro da tenere con sé per tutta la settimana e da leggere a casa insieme a mamma e papà.
  • Attività di vita pratica: Le attività di vita pratica prendono spunto da tutte quelle attività che accompagnano ognuno di noi nella vita di tutti i giorni; in relazione all'età si strutturano attività come: spremere gli agrumi; grattugiare le mele; tagliare le verdure, oppure tutti i lavori domestici: pulire i tavoli; lavare i fazzoletti; cucinare le torte, lavare i bicchieri, apparecchiare la tavola etc.
  • Passaggio alla scuola dell’infanzia: “Il Villaggio dei piccoli” comprende anche una sezione di scuola dell'infanzia paritaria; i bambini che terminano l'asilo nido hanno la precedenza per frequentare la nostra scuola materna. Per favorire questa passaggio sono programmate delle attività di accompagnamento dei bambini gestite dalle stesse educatrici dell'asilo nido; inoltre vengono organizzati degli incontri di piccolo gruppo con i genitori coinvolti nel passaggio alla scuola materna.

I momenti d’incontro con le famiglie

  • Riteniamo molto importante la relazione di fiducia reciproca tra le educatrici e la famiglia, per questo abbiamo pensato a dei momenti serali in cui questo possa essere agevolato.
  • Incontri con il gruppo di riferimento in cui l’educatrice accoglie i genitori al nido, per uno scambio reciproco di esperienze e racconti sul percorso dei bambini.